Teatro Astra

LA “CASA” DI TPE

Il Teatro Astra, in via Rosolino Pilo 6 a Torino, a un minuto dalla fermata della metro Racconigi, è diventato sede istituzionale della Fondazione TPE nel 2009, in seguito a delibera del Consiglio Comunale di Torino, e palcoscenico principale degli spettacoli della Stagione TPE.

L’edificio viene commissionato nel 1928 dal costruttore Andrea Verna assieme alla moglie Margherita, filantropi che al Borgo Campidoglio avevano già offerto nel 1904 i terreni e nel 1921 un edificio per la scuola materna che tuttora porta il loro nome.

L’edificio viene realizzato nel 1928 come Cinema Teatro Savoia dall’ingegnere-architetto Contardo «Dado» Bonicelli, autore fra gli anni Venti e Trenta di pregevoli edifici art déco a Torino, quali la sede della Canottieri Esperia e l’isolato delle Case Bocca e Comoglio tra Corso Francia, piazza Bernini e via Giacomo Medici.

L’inaugurazione avviene il 22 dicembre 1928 con una serata di gala, con la proiezione del film francese La vestale del Gange in prima visione per Torino e un concerto di romanze accompagnato da una grande orchestra.

La sala aveva in origine una capienza di 1250 posti. Negli anni Quaranta è sede della Sagec, Società Anonima Gestione Esercizi Cinematografici. Assume l’attuale nome negli anni Cinquanta.

La struttura del teatro conserva tuttora pregevoli decorazioni e particolari art déco: timpani, gronde e mascheroni all’esterno; marmi, boiseries e balaustre nell’atrio, nelle scalinate e nel foyer. La sua facciata è tutelata dalla Soprintendenza. 

Il Teatro Astra viene restaurato nel 2006 dall’architetto Agostino Magnaghi che ne fa una delle sale più moderne e versatili di Torino. All’attenta conservazione dell’esistente, in termini sia spaziali che fisici, è stata accostata la realizzazione di strutture di servizio e nuovi inserimenti della contemporaneità, del tutto indipendenti dalle strutture originali.

L’antica galleria del cinema viene demolita, ma gli spuntoni delle travature in cemento armato vengono lasciati in situ, con i ferri dell’armatura a vista protesi nel vuoto, in modo da offrire un importante segno narrativo e decorativo di ispirazione brutalista.

Lo spazio per il pubblico non è disposto a platea ma a gradinata digradante verso lo spazio scenico, posto allo stesso livello della prima fila di spettatori, in modo da ridurre al minimo e quasi annullare la separazione della «quarta parete». La gradinata è retrattile e può essere modulata a seconda delle esigenze dei singoli spettacoli.

Il Teatro Astra è dotato di 2 sale, la Sala Grande e la Sala Côté Court, per un’agibilità complessiva di 400 posti.

Informazioni

SCARICA PIANTA E PROSPETTO

Dove siamo

Teatro Astra

Via Rosolino Pilo 6
10121 Torino

Galleria

Mappa