L'ATTESA È FINITA

AL TEATRO ASTRA È TORNATO LO SPETTACOLO DAL VIVO


– dal 4 al 12 maggio Sorelle scritto e diretto da Pascal Rambert con in scena Anna Della Rosa e Sara Bertelà
– dal 15 al 17 maggio la prima torinese di Chi ha ucciso mio padre di Édouard Louis nella lettura registica di Deflorian/Tagliarini
– dal 31 maggio al 6 giugno la prima assoluta di Festen di Thomas Vinterberg con la regia di Marco Lorenzi.

 

Con l’attesa ufficialità delle nuove disposizioni relative alla riapertura degli spazi teatrali per le regioni in zona gialla, il Teatro Astra ha riaperto al pubblico, nel pieno rispetto dei protocolli sanitari, con tre nuove produzioni TPESorelletesto e regia di Pascal Rambert con Anna Della Rosa e Sara Bertelà, l’atteso debutto torinese di Chi ha ucciso mio padre di Édouard Louis, nuova creazione di Deflorian/Tagliarini Festen. Il gioco della verità, tratto dal film danese di Thomas Vinterberg capostipite del manifesto Dogma95, diretto dal giovane regista Marco Lorenzi.

«Premetto che secondo me occorre riaprire per non chiudere più anche cambiando colore – commenta il direttore Valter Malosti – e che questa è l’unica condizione per predisporre un lavoro serio per noi, per il pubblico e per tutti i lavoratori dello spettacoloriapriamo il Teatro Astra, il 4 Maggio, con tre nostre produzioni di cui due prime assolute. Iniziamo con Pascal Rambert che dirige Anna Della Rosa e Sarà Bertelà nel suo testo SorelleSorelle parte dai conflitti famigliari e dal personale per assumere una visione geopolitica molto dura e poeticamente inedita.

Poi Festen. Il gioco della verità di Thomas Vinterberg per la regia di Marco Lorenzi. In Festen il conflitto tra padri e figli svela temi esplosivi, perturbanti. Due spettacoli pop, vigorosi, pieni di energia, freschezza, profondità.  E, ancora, Chi ha ucciso mio padre di Édouard Louis per la regia di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini (15/17 maggio). Nel testo di Édouard Louis uno scrittore di 26 anni si mette in caccia degli assassini del padre e rimette all’ordine del giorno della scrittura le vite di cui nessuno vuole più sentir parlare, le nude vite di coloro a cui il potere toglie qualunque protezione. Tre testi contemporanei formidabili».
Il Direttore aggiunge: «In questi giorni stiamo già lavorando alla formulazione di un programma estivo di ampio respiro che vedrà TPE tornare a creare una rassegna tematica in un affascinante spazio all’aperto».

I tre spettacoli saranno in scena al Teatro Astra rispettivamente dal 4 al 12 Maggio (Sorelle), dal 15 al 17 Maggio (Chi ha ucciso mio padre) e dal 31 Maggio al 6 Giugno (Festen. Il gioco della verità). Tre lavori molto diversi fra loro ma accumunati dal racconto di dinamiche familiari complesse e prossime ad una esplosione irreversibile. Un tema che le restrizioni imposte dal Covid-19 hanno drammaticamente riportato d’attualità.

 

In osservanza delle norme anti-Covid ed in particolare per il permanere del coprifuoco alle ore 22:00, gli orari di accesso agli spettacoli saranno i seguenti:

  • Dal Martedi al Sabato (e lunedì 17 maggio) ore 19:30
  • Domenica ore 18:00

A partire dal 27 Aprile è ripartito il servizio biglietteria presso il Teatro Astra (via Rosolino Pilo 6, Torino) con il canonico orario 16-19, dal Martedì al Sabato, e il servizio di vendita on-line sul sito www.fondazionetpe.it attraverso i canali vivaticket.
Sarà possibile acquistare i biglietti e i carnet o utilizzare i voucher rilasciati nei mesi di chiusura delle attività di spettacolo.