Fondazione

TPE – TEATRO PIEMONTE EUROPA

TEATRO DI RILEVANTE INTERESSE CULTURALE

La Fondazione TPE – Teatro Piemonte Europa è un Teatro di Rilevante Importanza Culturale (Tric) riconosciuto dal Mibact, con sede a Torino. Soci fondatori sono Regione Piemonte, Città di Torino e Associazione Teatro Europeo.
Sede principale delle attività della Fondazione è il Teatro Astra di Torino. Situato nel quartiere Campidoglio, ospita gli spettacoli della stagione TPE con rappresentazioni di prosa, danza, teatro-danza, musica, incontri, mostre, laboratori.
L’attività della Fondazione TPE si articola durante l’anno attraverso l’organizzazione e programmazione dell’omonima stagione presso il Teatro Astra; la realizzazione di nuove produzioni; la partecipazione a coproduzioni con altri teatri nazionali e internazionali; l’ospitalità di spettacoli prodotti da altri teatri; la partecipazione a progetti culturali assieme a realtà culturali del territorio, nazionali e internazionali; le attività di promozione e didattica.
Dal 2018 direttore della Fondazione TPE – Teatro Piemonte Europa è il regista, attore e drammaturgo Valter Malosti.

LA STORIA
La Fondazione TPE – Teatro Piemonte Europa nasce a Torino nel 2007 dalla fusione fra la cooperativa M.a.s. Juvarra e Teatro Europeo, due storiche realtà del panorama teatrale torinese riunite sotto la direzione artistica di Beppe Navello. La Fondazione viene immediatamente riconosciuta come Teatro Stabile d’Innovazione. La Regione Piemonte entra come socio pochi mesi dopo e il Comune di Torino aderisce il 4 novembre 2010.
Le prime stagioni teatrali si svolgono alla Cavallerizza Reale. Dal 2009 la Città di Torino affida a TPE la gestione esclusiva del Teatro Astra, che da quel momento diventa la sede principali delle attività artistiche. Una convenzione rinnovata nel 2019 per altri vent’anni.

Oltre alla stagione del Teatro Astra, TPE – Teatro Piemonte Europa dal 2007 al 2017 ha organizzato ogni estate il festival Teatro a Corte: un programma di spettacoli di prosa, danza, musica, video-art, nouveau cirque, acrobatica e clownerie nella cornice Patrimonio Unesco delle Residenze Reali del Piemonte (Reggia di Venaria Reale, Castello di Rivoli, Castello di Agliè, Castello di Moncalieri).
Nel 2015 la Fondazione è stata dichiarata Teatro di Rilevante Interesse Culturale da parte della commissione consultiva per la prosa del Ministero dei Beni e le Attività Cultuali e del Turismo: un riconoscimento confermato a pieni voti per il triennio successivo.
Fanno capo a TPE – Teatro Piemonte Europa la responsabilità organizzativa della rassegna Palcoscenico Danza e – dal 2018 – del Festival delle Colline Torinesi.
Dal 2018 direttore è il regista, attore e drammaturgo Valter Malosti. Il ricambio è voluto dai Soci Fondatori che intendono sviluppare a Torino un nuovo polo della creatività contemporanea e della ricerca teatrale, e individuano nella Fondazione TPE e nella stagione del Teatro Astra il soggetto propulsore.
La stagione 2018-2019, la prima firmata da Malosti, contrassegna questo cambio di direzione accentuando fortemente i legami con l’innovazione, la nuova drammaturgia e le riletture contemporanee dei grandi classici, e promuovendo l’incontro fra i linguaggi delle diverse arti espressive. Un percorso salutato con grande favore dal riscontro di pubblico e di critica e confermato per quella successiva.
Fra le prime realizzazioni firmate da Malosti con TPE si ricordano Molière / Il Misantropo e il progetto Me, mi conoscete. Primo Levi a teatro, per il centenario della nascita dello scrittore.

Lo STAFF della Fondazione

DIRETTORE

Valter Malosti

 

ORGANIZZAZIONE E AMMINISTRAZIONE

Fabio Rizzio

 

ORGANIZZAZIONE

Elena Ormezzano

 

PRODUZIONE

Giulia Caruso
Andrea Prono

 

PROMOZIONE E COMUNICAZIONE

Mattia Rinaldi
Graziella Martinotti

 

UFFICIO STAMPA

Nicola Gallino

RELAZIONI ESTERNE

Roberta Romoli

 

DIREZIONE DI SALA

Cesare Perotti

 

DIREZIONE TECNICA

Marco Campora

 

AMMINISTRAZIONE

Emanuela Avanzi

 

RAPPORTI CON GLI ENTI

Anna Maria Canzonieri

 

PALCOSCENICO DANZA

Paolo Mohovich

Festival delle Colline Torinesi

DIREZIONE

Sergio Ariotti
Isabella Lagattolla

 

ASSISTENTE ALLA DIREZIONE

Giulia Menegatti

 

UFFICIO STAMPA

con.testi

Aiutaci a immaginare il futuro

Investire in cultura significa investire nella crescita economico-sociale del Paese attraverso un’azione comune di risorse pubbliche e private. Un contributo molto importante è costituito dalle erogazioni liberali effetuate da persone che decidono di destinare una parte delle proprie risorse all’arte e allo spettacolo.

Sono detraibili dall’IRPEF nella misura del 19% le erogazioni liberali effettuate dalle persone fisiche, per un importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato, destinate alla produzione nei vari settori dello spettacolo.