Caduto fuori dal tempo

David Grossman / Elena Bucci / Marco Sgrosso

Produzione TPE

7 – 12 dicembre 2021
TEATRO ASTRA, Torino

h 21, mer h 19.30, dom h 17
durata 1h20′

Elena Bucci e Marco Sgrosso sono due maestri indiscussi del teatro italiano, eredi e continuatori della lezione del grande Leo De Berardinis. Si confrontano ora con uno tra i maggiori scrittori della nostra epoca, l’israeliano David Grossman, adattando e rileggendo per il teatro una delle sue opere più ardue: Caduto fuori dal tempo.  Scritto nel 2011, il romanzo elabora la riflessione sulla perdita del suo secondogenito Uri, ucciso in missione da un missile anticarro sul fronte libanese nel 2006. È una lettera d’amore, il racconto della drammatica perdita di un figlio e del dolore di chi resta. Caduto fuori dal tempo è un testo che porta in sé un’intima e possente rivoluzione. In un’epoca dove le culture dominanti tollerano con fastidio il lutto – dove si vive come se si fosse eterni, quasi infantili deità – Grossman si avventura con coraggio nel difficile viaggio dentro la morte e lo traduce in parole che riconosciamo autentiche e nostre. Questo testo poetico è un viaggio negli abissi che ci ricorda la funzione antica e profonda delle arti e l’importanza dei riti collettivi per la condivisone dei misteri del nostro passaggio nel mondo. Riscopriamo come letteratura e teatro possano metterci in comunicazione con gli avi e con coloro che non conosceremo. Percepiamo il coro di un’umanità che ha sempre cercato di trasformare in mito il racconto della morte e di fare del dolore di ognuno il dolore di tutti. Grossman, attraverso la scrittura, trasforma il dolore personale in parola poetica e universale che cura e consola permettendoci di vedere, dentro il nostro mondo colorato e rumoroso, la sua dimensione intima e silente.

Bucci e Sgrosso portano questo potente testo sulla scena, dove la parola scritta diviene detta, vissuta, condivisa, in uno straordinario viaggio collettivo – che solo il teatro rende possibile – per compiere il rito di saluto che permette di continuare la vita.

dal testo di David Grossman edito in Italia da Mondadori / traduzione di Alessandra Shomroni / progetto, elaborazione drammaturgica e interpretazione Elena Bucci e Marco Sgrosso / regia Elena Bucci / con la collaborazione di Marco Sgrosso / musiche originali eseguite dal vivo alla fisarmonica Simone Zanchini / disegno luci Loredana Oddone / cura e drammaturgia del suono Raffaele Bassetti / ideazione spazio scenico Elena BucciGiovanni Macis, Loredana Oddone / elementi di scena e costumi Elena Bucci e Marco Sgrosso / trucco e consulenza ai costumi Bruna Calvaresi / assistente all’allestimento Nicoletta Fabbri / progetto a cura di Mismaonda / produzione Centro Teatrale BrescianoTPE – Teatro Piemonte Europa e ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione / collaborazione artistica Le Belle Bandiere / spettacolo realizzato con il sostegno di NEXT 2021