LA LOCANDIERA

WALTER LE MOLI

TEATRO ASTRA, Torino

Nella lettura di Walter Le Moli del capolavoro di Carlo Goldoni, La locandiera, la tradizione si intreccia e si confonde con la modernità. Sfrondata delle trine e dei vezzi, la vicenda raccontata da Goldoni ci offre un quadro della società a lui contemporanea animato da tensioni e rivendicazioni, in cui la decadenza della vecchia classe dirigente – ormai ridotta a parassita inerme – si scontra con il dinamismo di quel ceto borghese che di lì a qualche anno avrebbe squassato l’ordine costituito e dato nuovo corso alla Storia. Liberata da ogni pretesa di naturalismo e decisamente più rivolta a una sintesi dei contenuti, la messa in scena ideata da Le Moli snellisce la caratterizzazione «d’epoca» del testo e lavora fino a far emergere le sfaccettature più sociali e politiche, attraverso le quali ogni aspetto della pièce assume una veste più universale e meno relegata al contesto storico della Venezia settecentesca.

DI CARLO GOLDONI / CON PAOLA DE CRESCENZO, EMANUELE VEZZOLI, MASSIMILIANO SBARSI, NANNI TORMEN, LAURA CLERI, CRISTINA CATTELLANI, LUCA NUCERA, MASSIMILIANO SOZZI / COSTUMI E SPAZIO SCENICO GIANLUCA FALASCHI / LUCI CLAUDIO COLORETTI / REGIA WALTER LE MOLI / PRODUZIONE FONDAZIONE TEATRODUE PARMA