IO SANTO TU BEATO

BEBO STORTI / RENATO SARTI

venerdì 18 > domenica 20 ottobre
TEATRO ASTRA, Torino

h 21 – dom h 17 / durata 100 min

In Io santo, tu beato, Renato Sarti ha immaginato un dialogo in Paradiso tra il beato Papa Pio XII e san Pio da Pietrelcina. Papa Pacelli (Sarti) è un elegantissimo Pantalone che parla latinorum e indossa una mitria a forma di Cupola di San Pietro. Padre Pio (Bebo Storti) è un Balanzone pugliese ultras del Foggia, con il saio e il naso a peperone. I due si incontrano nell’Aldilà, e dopo i convenevoli di rito, vengono a sapere che Papa Wojtyla ha proclamato 482 santi e 1.338 beati, e in Paradiso c’è rimasto un posto solo. Fra loro si scatena una lotta senza esclusione di colpi. A dirimere l’aspra contesa giungerà nientemeno che Dio in carne e ossa. Sarti e Storti fanno ricorso, con tanto di maschere, alla Commedia dell’Arte e non rinunciano a ricordare, con un trascinante blues finale, il profondo messaggio del Vangelo, mettendo in rilievo la discrasia fra certi vertici del Vaticano e quei sacerdoti che operano nel sociale a difesa e in aiuto degli ultimi della terra. Una piccola vendetta pacifica del teatro, consumata grazie a una delle sue armi più congeniali ed efficaci: quella tagliente dello sghignazzo.

TESTO E REGIA DI RENATO SARTI / IN COLLABORAZIONE CON BEBO STORTI / CON RENATO SARTI, BEBO STORTI E DELMA POMPEO / SCENE E COSTUMI CARLO SALA / MUSICHE CARLO BOCCADORO / VOCE RADIOMARIACENSURA DANIELE LUTTAZZI / PRODUZIONE TEATRO DELLA COOPERATIVA