IL CASO W

CLAUDIO MORGANTI - produzione TPE

giovedì 9 > domenica 19 gennaio
TEATRO ASTRA, Torino

h 21 – merc h 19.30 – dom h 17

Quello fu il Caso di Johann Christian Woyzeck: un barbiere disoccupato e senzatetto, decapitato nel 1824 per aver accoltellato la sua amante Johanna Christiana Woost, questo è Il Caso W.
A pochi giorni dall’esecuzione la difesa di J.C. Woyzeck ottenne un riesame e venne istituito un nuovo processo. L’imputato venne dichiarato sano di mente e giustiziato. All’epoca quel processo sembrò una farsa e fu chiaro l’intento esemplare/repressivo dell’esecuzione capitale. E le farse odierne? Il grottesco nei tribunali? Quello fu il Caso Woyzeck, questo è Il Caso W. Büchner non ebbe il tempo di scrivere la sua farsa grottesca e nessuno mai potrà farlo, noi scriveremo la nostra a partire da alcuni personaggi immaginati da Büchner ma anche Riviere, Schmolling, Parolisi, Pacciani, Grigoletto, Enrico IV, Eduardo, De Sica e i piccoli processi dei tribunali di provincia.

Una nuova produzione TPE che vede il ritorno alle scene di Claudio Morganti, uno dei teatranti più geniali della scena contemporanea, attore-autore di grande intensità e rigore stilistico che sa tenere viva e radicale il respiro della sua ricerca, in anni in cui il mercato ha ammorbidito e omologato i lavori di molti artisti contemporanei.

REGIA CLAUDIO MORGANTI / DRAMMATURGIA RITA FRONGIA / CON ISADORA ANGELINI, GIANLUCA BALDUCCI, GAETANO COLELLA, MASSIMILIANO FERRARI, RITA FRONGIA, CLAUDIO MORGANTI, FRANCESCO PENNACCHIA, LUCA SERRANI, GIANLUCA STETUR, PAOLA TINTINELLI / IDEATORE LUCI – TECNICO FAUSTO BONVINI / CONSULENTE PER LE TRADUZIONI DAL TEDESCO BARBARA WEIGEL / AMMINISTRATRICE DI COMPAGNIA ADRIANA GEMMA VIGNALI / PRODUZIONE TEATRO METASTASIO DI PRATO, TPE – TEATRO PIEMONTE EUROPA CON ARMUNIA