CREAZIONE 2019

CRISTIANA MORGANTI

TEATRO ASTRA, Torino

Fra i temi di partenza di questa nuova creazione ancora in progress di Cristiana Morganti (già magnifica interprete delle creazioni di Pina Bausch) c’è la circolarità, intesa soprattutto come situazione, come circolo vizioso: l’Ouroboros, l’antico simbolo del serpente che si mangia la coda, un cerchio senza inizio né fine. A questo tema se ne aggiungeranno altri durante il processo di creazione. Cristiana Morganti non parte infatti da elementi preesistenti, ma da suggestioni, ricordi, proposte e soprattutto dal suo vissuto e da quello dei suoi danzatori. Nel suo lavoro l’aspetto autobiografico è una sorta di filo rosso che unisce gli interpreti e li pone in relazione diretta e profonda con il pubblico.

REGIA E COREOGRAFIA CRISTIANA MORGANTI / INTERPRETI MARIA GIOVANNA DELLE DONNE, ANNA FINGERHUTH, JUSTINE LEBAS, ANTONIO MONTANILE, DAMIAN VEENS / COLLABORAZIONE ARTISTICA KENJI TAKAGI / DISEGNO LUCI JACOPO PANTANI / ASSISTENTE DI PROVA ANNA WEHSARG / ELENA COPELLI / MUSIC EDITING BERND KIRHHOEFER / TECNICO SUONO-VIDEO SIMONE MANCINI / PRODUZIONE ESECUTIVA LISA CANTINI – IL FUNARO – PISTOIA / UFFICIO STAMPA ELISA SIRIANNI – IL FUNARO – PISTOIA / DISTRIBUZIONE ROBERTA RIGHI / PRODUZIONE IL FUNARO- PISTOIA / COPRODUZIONE FONDAZIONE CAMPANIA DEI FESTIVAL, TPE – TEATRO PIEMONTE EUROPA – PALCOSCENICO DANZA, TEATRO METASTASIO STABILE DELLA TOSCANA, ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE, TEATRO STABILE DEL VENETO CARLO GOLDONI E MA SCÈNE NATIONALE – PAYS DE MONTBELIARD