UNA GIORNATA QUALUNQUE DEL DANZATORE GREGORIO SAMSA

LORENZO GLEJESES - JULIA VARLEY - EUGENIO BARBA

CON LORENZO GLEIJESES / REGIA E DRAMMATURGIA EUGENIO BARBA, LORENZO GLEIJESES, JULIA VARLEY / SUONO E LUCI MIRTO BALIANI / CONSULENZA DRAMMATURGICA CHIARA LAGANI / SPAZIO SCENICO ROBERTO CREA / GLI OGGETTI COREOGRAFICI DI QUESTO SPETTACOLO SONO FRUTTO DI UNA SERIE DI INCONTRI CON IL COREOGRAFO MICHELE DI STEFANO NELL’AMBITO DEL PROGETTO 58° PARALLELO NORD / TPE – TEATRO PIEMONTE EUROPA / NORDISK TEATERLABORATORIUM / GITIESSE ARTISTI RIUNITI IN COLLABORAZIONE CON CENTRO COREOGRAFICO KORPER

Lo spettacolo nasce da un cantiere teatrale aperto, nel quale numerosi artisti sono intervenuti su materiali performativi proposti loro da Lorenzo Gleijeses. Nel confronto con Eugenio Barba, la matrice originaria ha incontrato l’opera di Franz Kafka, deflagrando in molteplici piani di lettura.
È la vicenda di un danzatore, omonimo del protagonista de La Metamorfosi di Kafka. Lo scopriamo prigioniero della continua ripetizione dei propri “materiali performativi” in vista di un imminente debutto. Ma il suo perfezionismo lo catapulta in un limbo in cui si erodono i confini tra reale e immaginario, lavoro e spazio intimo, tra teatro e vita quotidiana, mondo esterno e inner space.