LA COSA

CLAUDIO STELLATO

CON JULIAN BLIGHT, MATHIEU DELANGLE, VALENTIN PYTHOUD, CLAUDIO STELLATO / LUCI FLORENCE RICHARD / COACH NICANOR DE ELIA / INSTALLAZIONE, PROGETTO NATHALIE MAUFROY / REALIZZAZIONE JULIAN BLIGHT, RENAUD BLUY, VA- LENTIN BUYSE, MATHIEU DELANGLE, NATHALIE MAUFROY, VALENTIN PYTHOUD, CLAUDIO STELLATO / PRODUZIONE CLAUDIO STELLATO / LO SPETTACOLO È INSERITO NELLA RASSEGNA BRUXELLES EN PISTE NELL’AMBITO DI FOCUS CIRCUS, PROMOSSA DA LES HALLES DE SCHAERBEEK E DA PIEMONTE DAL VIVO

Quattro metri cubi di legna, quattro persone, e quattro asce.
Quattro stupefacenti boscaioli che in scena tracciano un percorso artistico unico  lavorando ancora una volta sulle nozioni di scomparsa e apparizione, superando le frontiere tra corpo umano e materia naturale, rivelando le possibilità di una coreografia del contorsionismo nutrita dalla pratica delle discipline circensi. Di volta in volta e contemporaneamente acrobati, ballerini, performer, attori, maghi, artisti figurativi, scenografi, i soggetti in scena superano le frontiere del genere nel tentativo organico e sensuale di mescolare l’arte del corpo in movimento ai i materiali naturali.