IL GIURAMENTO

CLAUDIO FAVA / NINNI BRUSCHETTA / TEATRO STABILE CATANIA

16-18 febbraio 2018 TEATRO ASTRA Sala Grande

ACQUISTA ON-LINE

“Il mio testo teatrale racconta di uno di quei dodici professori universitari su milleduecentotrentotto che il 13 novembre 1931 rifiutarono di giurare fedeltà al fascismo. Si chiama Mario Carrara e fa il medico legale. Nella vita di Carrara, vedovo solitario, ironico e inacidito al tempo stesso, c’è l’università che per lui è esercizio del dubbio volterriano. C’è la fantesca Tilde che lo accudisce, lo sfotte, lo scuote. E c’è il carcere dove Carrara da vent’anni va ad ascoltare, a lenire, a curare solitudini. Attorno a lui corre l’Italietta conformista dei primi anni del fascio, gli studenti con la tessera del Guf cucita nella tasca dei pantaloni, il finto perbenismo, la carriera, le conversazioni vaghe e discrete dei colleghi, le brume umide di una città del nord… Finché accade qualcosa. Lentamente attorno a sé Carrara percepisce l’agonia di un’Italia in cui molti capiscono cosa sta accadendo ma pochi scelgono di stare dalla parte giusta. Quando il rettore gli comunica data e prescrizioni del giuramento – fedeltà al re e al duce – Carrara capisce di non poterlo fare. Mentre gli altri professori pronunciano il loro giuramento, vedremo Carrara attraversare i camminamenti del carcere in cui ha sempre lavorato da medico legale: questa volta da detenuto. Non ha giurato. Non poteva. Non potrà mai più”. Claudio Fava

Il giorno dopo le cattedre dei reprobi verranno immediatamente riassegnate. Nessuno dei nuovi docenti si tirerà indietro. Alla storia resteranno solo i nomi dei dodici che seppero dire di no a Mussolini. Mario Carrara fu uno di loro.

DI CLAUDIO FAVA
REGIA NINNI BRUSCHETTA
CAST IN VIA DI DEFINIZIONE
PRODUZIONE TEATRO STABILE CATANIA

DATE E ORARI

Lo spettacolo inizia alle ore 21

Lo spettacolo inizia alle ore 21

Lo spettacolo inizia alle ore 18