DEVE TRATTARSI DI AUTENTICO AMORE PER LA VITA

Federica Fracassi interpreta il diario di Etty Hillesum dall'inferno della Shoah

27 gennaio 2017 – Teatro Astra

ACQUISTA ON-LINE!

Il 30 novembre 1943 moriva ad Auschwitz Etty Hillesum, una giovane donna ebrea olandese che ha testimoniato, nelle pagine luminosissime del suo Diario 1941-1943 (edito da Adelphi), come la guerra e l’odio, non importa con quali forme e uniformi si siano manifestati nella storia, possano essere vinti in un solo modo: con l’amore, costruendo la pace dentro se stessi. Etty Hillesum auspicava che il sacrificio di milioni di ebrei lasciasse almeno in eredità un mondo migliore, un nuovo senso delle cose, cosicché chi fosse venuto dopo non dovesse ricominciare tutto daccapo. Un testamento rimasto inascoltato a cui dà voce Federica Fracassi, accompagnata dalla fisarmonica di Guido Baldoni. Parole che costruiscono con piccoli mattoni un mondo migliore: incominciando dalle azioni che ciascuno di noi può compiere ogni giorno. “Perché c’è la guerra?”, si chiede Etty Hillesum. Una testimonianza necessaria nel Giorno della Memoria.

 

tratto dal Diario 1941-1943 di Etty Hillesum
drammaturgia di Giulia Calligaro / con Federica Fracassi
musica originale per fisarmonica Guido Baldoni
supervisione di Renzo Martinelli
produzione Teatro i

DATE E ORARI

Lo spettacolo inizia alle ore 21