DELIRIO A DUE

Ionesco / Le Belle Bandiere

(esplosioni)

– La chiocciola e la tartaruga sono la stessa bestia…chiunque te lo dirà…

– No, non sono la stessa bestia.

(esplosioni)

I dialoghi tra innamorati annoiano, mentre – dalle comiche di Stan Laurel e Oliver Hardy ai film di Woody Allen – i litigi degli innamorati e delle coppie fanno tanto ridere… Dopo La pazzia di Isabella – vita e morte di Comici Gelosi e L’amante di Harold Pinter, in occasione del compimento dei primi vent’anni di esistenza della compagnia, Le Belle Bandiere, co-prodotti da Fondazione TPE, giocano con una nuova coppia che è talmente impegnata in un continuo rito di funambolici dialoghi sospesi tra assurdo e realtà, da diventare impermeabile a tutto ciò che avviene fuori dal magico perimetro dell’appartamento: dai soffitti che crollano, alle bombe che esplodono, alle stragi della guerra civile che infiamma, testimonianza di una civiltà in profonda crisi… E non è certo un caso se i protagonisti dell’irresistibile scherzo teatrale di Eugène Ionesco non hanno nemmeno più un nome proprio, ma sono soltanto Lui e Lei, ovvero, forse, un poco tutti noi…

di Eugène Ionesco

traduzione Gian Renzo Morteo

regia e interpretazione, scene e costumi Elena Bucci, Marco Sgrosso

drammaturgia del suono Elena Bucci, Raffaele Bassetti / luci Loredana Oddone / suono Raffaele Bassetti

FONDAZIONE TEATRO PIEMONTE EUROPA – LE BELLE BANDIERE

in collaborazione con Regione Emilia Romagna e Provincia di Ravenna e con il sostegno del Comune di Russi