SORELLE e FESTEN

PRONTE AL DEBUTTO DUE NUOVE PRODUZIONI TPE


Pascal Rambert cura la prima regia italiana del proprio testo, protagoniste Sara Bertelà e Anna Della Rosa.
E Marco Lorenzi porta in scena il film danese di Thomas Vinterberg, capostipite del manifesto Dogma95

Al Teatro Astra si sono concluse in questi giorni le prove di due nuove Produzioni TPE che potremo vedere alla riapertura delle sale e alla ripresa dal vivo della Stagione TPE: Sorelle di Pascal Rambert e Festen. Il gioco della verità di Thomas Vinterberg e Mogens Rukov.

Due prime italiane, due lavori molto diversi fra loro ma casualmente uniti dal fatto che analizzano e portano in scena le dinamiche di esasperazione ed esplosione dei conflitti all’interno di nuclei e relazioni familiari. Un tema che le restrizioni e le fragilità imposte dal Covid hanno drammaticamente riportato d’attualità.

Sorelle è una pièce scritta nel 2017 dal pluripremiato drammaturgo francese Pascal Rambert. L’autore lo presenta per la prima volta in Italia e ne ha curato direttamente la regia torinese. Interpreti due attrici amatissime dal pubblico e applaudite in recenti produzioni TPE: Sara Bertelà (Molière / Il Misantropo, Una specie di Alaska, Niente di me) e Anna Della Rosa (Molière / Il Misantropo, Accabadora, Cleopatràs). Due attrici come due blocchi di energia che si muovono in una relazione organica nello spazio. Una lotta all’ultimo sangue. Piede contro piede. Parola contro parola. Corpo contro corpo. Per dirsi – attraverso tutta questa violenza tra sorelle – solamente una cosa: l’amore che provano l’una per l’altra.

Con Festen. Il gioco della verità. Una favola contemporanea il regista Marco Lorenzi porta per la prima volta su un palco italiano il film danese del 1998 diretto da Thomas Vinterberg e sceneggiato da Mogens Rukov: la prima opera aderente al manifesto Dogma95 e vincitrice del premio della giuria al 51º Festival di Cannes. È una nuova produzione TPE – Teatro Piemonte Europa, Elsinor Soc. Coop., Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Solares Fondazione delle Arti in collaborazione con Il Mulino di Amleto.

Una grande famiglia dell’alta borghesia danese, i Klingenfeld, si riunisce per festeggiare il sessantesimo compleanno del patriarca Helge. Alla festa sono presenti anche i tre figli Christian, Michael e Helene. Il momento di svolta sarà il discorso di auguri del figlio maggiore Christian, che cambierà per sempre gli equilibri di quelle persone.

Marco Lorenzi è fondatore della compagnia torinese Il Mulino di Amleto, della quale TPE ha già coprodotto numerosi lavori fra cui Ruy Blas di Victor Hugo, Platonov di Anton Čechov e Kollaps di Philipp Löhle per Summer Plays al Teatro Carignano.
Fra gli interpreti, assieme agli attori delle produzioni de Il Mulino di Amleto, Danilo Nigrelli già diretto da Malosti ne I due gemelli veneziani, Irene Ivaldi e Roberta Lanave.