LA DIMORA DEL VOLTO

VIRGILIO SIENI

Festival delle Colline Torinesi 26

28 ottobre ore 21, 29 ottobre ore 19
Fondazione Merz, Torino

prima nazionale – presentato con Fondazione Merz

Il lavoro è pensato da Virgilio Sieni per gli spazi della Fondazione Merz a Torino e intende instaurare un dialogo sulla vicinanza con le opere di Marisa e Mario Merz, esposte in occasione della mostra a loro dedicata “La punta della matita può eseguire un sorpasso di coscienza” a cura di Mariano Boggia.

La dimora del volto vede la creazione di duetti e trio intimi e bisbigliati che agiscono adiacenti alle opere. Partendo da alcuni oggetti “intimi” di Marisa e Mario Merz le azioni instaurano un dialogo sull’inesauribilità e l’inappropriabilità del gesto qui inteso come una fonte di risonanza tra l’azione manipolativa e la sospensione della danza.

La dimora del volto si ispira al senso intuitivo e alla forza della memoria connessa al gesto manipolato, inteso come gesto passato che si pone sulla soglia della contemporaneità. Gli oggetti e la loro presenza saranno punto d’inizio per la creazione dell’azione coreografica composta da duetti e  trio interpretati da cittadini, performer e danzatori.

Coreografia, spazio, costumi, luci: Virgilio Sieni
Assistente alla coreografia e cura: Delfina Stella
Interpreti: danzatori, performer, cittadini
Produzione: Fondazione Merz, Festival Delle Colline Torinesi