FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI 26

14.10 > 14.11.2021

BIGLIETTI  —–> acquista ora!

€ 16 / ridotti € 11

 

ABBONAMENTI  —–> acquista ora!

• AL FESTIVAL CON CHI VUOI 3 ingressi € 27 / 6 ingressi € 51 – abbonamento non nominale, si può utilizzare da soli o con amici
• GIOVANI UNDER 26 3 spettacoli a scelta € 18
• SCENE DAL MONDO 3 spettacoli internazionali € 24
• FEDELTÀ 10 spettacoli € 80

INTORNO AL FESTIVAL

 

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO – Sala blu

  • Giovedì 14 ottobre ore 12
    Claudia Castellucci autrice di Bollettini della Danza. Argomenti della Scuola di Movimento Ritmico Mòra (Sete) con Sergio Ariotti.
    Dopo Setta, Claudia Castellucci, Leone d’argento per la danza alla Biennale 2020, continua la sua parallela attività di scrittura affrontando la teoria del movimento ritmico.
  • Sabato 16 ottobre ore 13.15
    Liv Ferracchiati autore di Sarà solo la fine del mondo (Marsilio) con Elena Stancanelli.
    Pluripremiato autore e regista teatrale, Ferracchiati porta in scena da sempre l’identità di genere. Lo stesso fa nel suo primo romanzo in cui il protagonista, come l’autore, è transgender, ma non è lui.
  • Lunedì 18 ottobre ore 13.15
    Elvio Fassone autore di Fine pena ora (Sellerio) con Salvatore D’Onofrio e Simone Schinocca.
    Fassone è stato magistrato e componente del Consiglio superiore della magistratura. Fine pena ora è il racconto della corrispondenza trentennale con Salvatore, ergastolano e condannato proprio da Fassone. L’autore incontra il cast della messa in scena del suo testo.

 

POLO DEL ‘900

  • Venerdì 22 ottobre ore 11 —> clicca qui per prenotare il tuo posto
    FUGA DALL’EGITTO
    intervengono Azzurra Meringolo Scarfoglio, Miriam Selima Fieno, Nicola Di Chio, Moreno Cerquetelli, Aldo Salassa
    modera Sergio Ariotti
    A margine dello spettacolo tratto dal libro di Azzurra Meringolo, un incontro sulla diaspora di artisti, scrittori e intellettuali egiziani costretti ad abbandonare il proprio paese.
    In collaborazione con Istoreto, Polo del ‘900, Ordine dei Giornalisti.

 

CASA DEL TEATRO RAGAZZI E GIOVANI

  • Domenica 24 ottobre ore 11
    TEATRO INFANTILE? Cosa indica?
    con Chiara Guidi, Emiliano Bronzino
    È un teatro che si rivolge all’infanzia, dove gli adulti sono solo accompagnatori passivi, oppure è il luogo nel quale l’adulto interroga il proprio sguardo attraverso lo sguardo del bambino?

UN NUOVO FESTIVAL D’AUTUNNO

Dopo la pandemia il Festival riprende il suo percorso sperimentando una formula inedita. Innanzitutto viene programmato in autunno, avrà un paese ospite, il Belgio, ci saranno in cartellone l’omaggio alla Socìetas nelle sue tre attuali espressioni creative – Claudia Castellucci, Chiara Guidi, Romeo Castellucci – e inoltre la contaminazione con l’arte contemporanea, condivisa progettualmente con la Fondazione Merz e presentata anche in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vi-vo e il Castello di Rivoli Museo d’arte contemporanea. È confermato, forse accresciuto, l’accompagnamento di giovani artisti, tra cui, di nuovo, Liv Ferracchiati, Miriam Selima Fieno e Muta Imago e, per la prima volta, Filippo Andreatta e Simone Schinocca. Slogan program-matico diventa, non a caso «confini/sconfinamenti».
Dopo mesi e mesi il Festival ritrova il proprio pubblico da cui, anche grazie al web, non si era mai separato del tutto. Ci saranno vari appuntamenti con compagnie internazionali: Agrupaciòn Señor Serrano, Mette Ingvartsen e Will Guthrie, IRAA Theatre di Cuocolo/Bosetti, Jan Lauwers e la Needcompany, Rabih Mroué e Lina Majdalanje, Kornél Mundruczó e il suo Proton Theatre. Non mancheranno maestri italiani della scena: oltre ai ricordati anche Motus e Virgilio Sieni. Il Festival continua ad essere organizzato e amministrato dalla Fondazione TPE a partire dall’ideazione dell’Associazione Festival delle Colline Torinesi.

Sergio Ariotti / Isabella Lagattolla – Festival delle Colline Torinesi

ideato da Associazione Festival delle Colline Torinesi
realizzato da TPE – Teatro Piemonte Europa
in partnership con Fondazione Merz
in collaborazione con Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, Fondazione Piemonte dal Vivo,
Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

maggior sostenitore Compagnia di San Paolo
con il contributo di Ministero della Cultura / Regione Piemonte / Città di Torino / Fondazione CRT – con il sostegno di Governo delle Fiandre in Italia